Your basket is empty

Your shopping basket is empty.

Events 2018

The European Schoolbooks marketing team present or take part in a variety of exhibitions and presentations throughout the year related to the languages and literatures of Europe, especially but not only French, German, Spanish, Italian, Portuguese and Russian.

We are always pleased to consider suggestions for new events. Just email us at suggest an event

To view past events please click here.

Daria Bignardi, Storia della mia ansia

22nd April 2018 - The Italian Bookshop - 18:00

Daria Bignardi

in conversazione con Marco Mancassola
ci parlerà del suo ultimo romanzo

Storia della mia ansia

Mondadori Edizioni

RSVP italian@esb.co.uk


*** SOLD OUT ***

Un pomeriggio di tre anni fa, mentre stavo sul divano a leggere, un'idea mi ha trapassata come un raggio dall'astronave dei marziani. Vorrei raccontare così l'ispirazione di questo romanzo, ma penso fosse un'idea che avevo da tutta la vita. “Sappiamo già tutto di noi, fin da bambini, anche se facciamo finta di niente” dice Lea, la protagonista della storia. Ho immaginato una donna che capisce di non doversi più vergognare del suo lato buio, l'ansia. Lea odia l'ansia perché sua madre ne era devastata, ma crescendo si rende conto di non poter sfuggire allo stesso destino: è preda di pensieri ossessivi su tutto quello che non va nella sua vita, che, a dire il vero, funzionerebbe abbastanza. Ha tre figli, un lavoro stimolante e Shlomo, il marito israeliano di cui è innamorata. Ma la loro relazione è conflittuale, infelice.

“Shlomo sostiene che innamorarci sia stata una disgrazia. Credo di soffrire più di lui per quest'amore disgraziato, ma Shlomo non parla delle sue sofferenze. Shlomo non parla di sentimenti, sesso, salute. La sua freddezza mi fa male in un punto preciso del corpo.” Perché certe persone si innamorano proprio di chi le fa soffrire? E fino a che punto il corpo può sopportare l'infelicità in amore?

Nella vita di Lea improvvisamente irrompono una malattia e nuovi incontri, che lei accoglie con curiosità, quasi con allegria: nessuno è più di buon umore di un ansioso, di un depresso o di uno scrittore, quando gli succede qualcosa di grosso.

Daria Bignardi è una giornalista, conduttrice televisiva e scrittrice italiana. Giornalista in attività dagli anni ottanta, ha esordito in televisione insieme a Gad Lerner nel 1991 nella trasmissione Milano, Italia. Dopo alcuni anni trascorsi in Rai collaborando come giornalista, passa in Mediaset nel 1995 diventando conduttrice di programmi culturali e del talk show di prima serata Tempi moderni, raggiungendo una grande popolarità nel 2000 conducendo le prime due edizioni del reality show Grande Fratello, grazie al quale vince un Telegatto. Dopo alcuni anni passa a La7, rete della quale è stata uno dei volti di punta per un decennio conducendo il fortunato talk show Le invasioni barbariche. All'attività televisiva ha affiancato anche quella di giornalista per la carta stampata, collaborando con Vanity Fair e dirigendo Donna, mentre dal 2009 è anche scrittrice; i suoi romanzi sono editi dalla Mondadori. È stata direttrice di Rai 3 da febbraio 2016 al 25 luglio 2017.

Marco Mancassola, scrittore, vive a Londra. I suoi ultimi libri sono Non saremo confusi per sempre (Einaudi, 2011) e Gli amici del deserto (Feltrinelli, 2013). Scrive per Internazionale.it. Insegna scrittura creativa. Dal 21 marzo ha iniziato un nuovo corso di scrittura creativa presso l'Italian Bookshop: www.londrascrive.co.uk


Italian wine courtesy of the Italian Consul







Stefano Tura, A regola d'arte

17th May 2018 - The Italian Bookshop - 19:00

  Stefano Tura
  ci parlerà del suo ultimo thriller
 
  A regola d'arte
  Piemme Edizioni
   
  Letture dal testo di Alessandro Marchese
 
   RSVP italian@esb.co.uk



L'ultimo capitolo della saga di Peter McBride.

La testa riversa da un lato, appoggiata alla corda ben stretta intorno al collo, la bocca aperta, contorta nella smorfia di un dolore ormai svanito, le braccia distese lungo i fianchi, i piedi inguainati in eleganti scarpe firmate, sospesi da terra. Sul pavimento, poco distante dal corpo, un biglietto: «Effetto Brexit. Suicidio di un broker». Proprio di fronte all'istallazione esposta in una galleria molto in voga della città, sfilano gli esponenti più celebri della comunità italiana a Londra. Diplomatici, imprenditori e aristocratici, presenti più per farsi vedere che per ammirare le opere. A pochi passi da lì, in un angolo nascosto, circondato da un capannello di curiosi, giace immobile un corpo, la gola squarciata da una ferita netta, gli abiti imbrattati di sangue. Apparentemente la più verosimile delle opere d'arte, in realtà si tratta del cadavere di uno degli invitati. Nel corso di pochi istanti tutto cambia, il panico si diffonde e l'elegantissima folla si trasforma in un unico organismo impazzito che per uscire da quel macabro luogo è disposta a tutto. L'indagine, affidata al detective Riddle, non è semplice: la vittima è uno dei più facoltosi e stimati imprenditori italiani espatriati a Londra, e le persone presenti alla serata, vicine a pezzi grossi della politica britannica, non amano che qualcuno si intrometta nelle loro vite. Saranno il detective McBride, ex ragazzo di strada poi riabilitato dalla polizia, e Alvaro Gerace, commissario bolognese, da anni sulle tracce di un serial killer, a collegare quella morte spettacolare a una serie di strane sparizioni di bambini che unisce Italia e Gran Bretagna.

Stefano Tura Giornalista e scrittore, nato a Bologna, vive a Londra dove lavora come corrispondente per la Rai. Ha iniziato la carriera come cronista di nera nel quotidiano Il Resto del Carlino. È stato poi inviato di guerra per la Rai in ex-Jugoslavia, Afghanistan, Iraq e Sudan. Come autore di gialli e noir, ha scritto Il killer delle ballerine, Non spegnere la luce, Arriveranno i fiori del sangue, finalista nei premi Fedeli e Scerbanenco, e Tu sei il prossimo, con il quale ha vinto i premi Romiti e Serantini e si è classificato al terzo posto nel concorso letterario Azzeccagarbugli. Con Piemme ha pubblicato Il principio del male e A regola d'arte.

Alessandro Marchese è un attore italiano che si è laureato nel 2013 alla East 15 Acting School, dove ha studiato il corso triennale di BA Acting and Contemporary Theatre diretto da Uri Roodner. Nel 2014 ha studiato storytelling e teatro epico con il premio Nobel Dario Fo. Lo stesso anno è entrato a far parte della New York Film Academy dove ha studiato Recitazione per la camera. Da allora ha lavorato come attore nel Regno Unito per diversi film, spot pubblicitari e produzioni teatrali.

Latest Blog

Read our latest blog, Tutorful Best Italian Resource!

We use cookies to help make our website better.

At the moment, your preferences prevent us from using cookies. If you are happy with this please click here otherwise find out more.

How we use cookies

Google Analytics is a marketing tool that allows us to see how our site is used, for example how many visitors we get and which pages are viewed most. This information is anonymous but requires cookies to track your actions on our website.

ShareThis is included in our product pages to provide links to social media tools like Twitter and Facebook, and enable you to bookmark or recommend our pages. ShareThis uses cookies to track how people use its service.

Some cookies are essential to any shopping site such as ours. They are used to keep track of your basket for example and cannot be disabled if you want to use the site at all.

You can find out more about cookies at www.allaboutcookies.org/manage-cookies

If you'd prefer us not to use cookies for Google Analytics and ShareThis, please click here. If you agree to us using cookies please click here.